ISTRUZIONI PER LA SICUREZZA

DISPOSIZIONI PER LA SICUREZZA PERSONALE IN CASO DI ALLARME SE SENTI LA SIRENA (O ALLARME RADIO/TV)

Fonte: Pikud haOref – http://www.oref.org.il/894-en/Pakar.aspx

Qualora venga attivata una sirena d’allarme o si sentano esplosioni, si deve terminare la procedura di sicurezza personale immediatamente e in base al tempo a disposizione, seguendo le seguenti istruzioni:

All’interno di un edificio: entra nel MAMAD (stanza di sicurezza) che si trova nell’appartamento, oppure nello spazio adibito alla sicurezza sul piano, in un rifugio o in una stanza interna protetta, a seconda del lasso di tempo a disposizione, e chiudere porte e finestre.

All’aperto: entra nell’edificio più vicino, a seconda del tempo a disposizione. Qualora nell’immediata vicinanza non vi sia un edificio o se ti trovi in uno spazio aperto, ti devi sdraiare a terra bocconi e proteggerti la testa con le mani.

In automobile: fermati al lato della strada, esci dall’auto ed entra in un edificio o in un riparo vicino. Nel caso in cui non sia possibile arrivare ad un edificio o ad un riparo nel tempo a disposizione, esci dall’auto, sdraiati a sul terra bocconi e proteggiti la testa con le mani. Qualora non sia possibile uscire dall’automobile, fermati al lato della strada e attendi 10 minuti.

  • In mancanza di una diversa disposizione, dopo 10 minuti sarà possibile abbandonare la protezione.
  • È importante allontanarsi da oggetti non identificati o da un razzo che si trova sul terreno. In tal caso, si devono allontanare i curiosi e darne comunicazione alla polizia.
  • Questi i numeri di telefono per le emergenze:

Polizia 100  

Ambulanza (Maghen David Adom) 101

Pompieri 102

Compagnia Elettrica 103

Protezione Civile (Pikud HaOref) 104

Assistenza Municipio 106

Zaka (nel caso di vittime a terra) 1220

  • Si deve continuare ad ascoltare le disposizioni date dalle autorità attraverso i mezzi di comunicazione (radio, Internet, TV).

 

ISTRUZIONI PER LA SCELTA DELLO SPAZIO PROTETTO E PER LA SUA PREPARAZIONE:

SCEGLIEREMO LO SPAZIO PROTETTO IN BASE AL TEMPO A NOSTRA DISPOSIZIONE DAL MOMENTO IN CUI SENTIREMO L’ALLARME O IL RUMORE DI UNA ESPLOSIONE, SECONDO IL SEGUENTE ORDINE PRIORITARIO:

  • Un MAMAD (Stanza blindata di Sicurezza) all’interno di un appartamento oppure un’Area Protetta al piano dell’edificio, sono le scelte preferibili.

RIFUGIO:

  • Rifugio in un condominio: a condizione che il rifugio sia interno e si trovi dentro l’edificio e in condizioni che possa essere raggiungibile attraverso le scale interne, indipendentemente dal lasso di tempo dell’avvertimento.
  • Rifugio pubblico: a condizione che possa essere raggiunto nel lasso di tempo richiesto dal momento in cui è scattato l’allarme.
  • In mancanza di una stanza di sicurezza, di un’area protetta nel piano o di un rifugio, si deve scegliere una stanza interna protetta, in cui ci sia il numero minimo di muri esterni, finestre e aperture, il condizionatore spento. Nota che il gabinetto o il bagno non sono uno spazio sicuro anche se sono all’interno. Gabinetti, bagni e cucine non si raccomandano perché schegge di ceramica e di specchi possono staccarsi e colpirti a causa di un’esplosione.
  • Gli inquilini dell’ultimo piano in edifici di oltre tre piani che non hanno stanze di sicurezza all’interno degli appartamenti, aree protette nel piano dell’edificio o rifugi interni, dovranno scendere due piani e rimanere nel vano delle scale.

Spiegazione per l’aggiornamento delle istruzioni:

  • In un edificio di tre piani, l’area delle scale più protetta è quella che si trova al piano di mezzo (secondo piano).
  • In edifici di oltre tre piani, tutti i piani sono protetti eccetto il piano terra e gli ultimi due piani.
  • Gli abitanti non devono trovarsi nello spiazzo d’entrata degli edifici poiché in caso di caduta di missili in prossimità dell’edificio, c’è pericolo per via delle schegge e dello spostamento d’aria.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI si può consultare il SITO INTERNET del Pikud HaOREF (Comando Protezione Civile) www.oref.org.il (In Ebraico) o http://www.oref.org.il/894-en/Pakar.aspx  (in Inglese) oppure FACEBOOK o il num. telefonico 104 del Centro Informazioni del Comando.

 Qui di seguito le istruzioni del Pikud HaOref relative all’attrezzatura standard di un Mamad:

ATTREZZATURA RACCOMANDATA PER IL MAMAD (SPAZIO PROTETTO)

  • Maschere anti-gas per ciascuno (rivolgersi all’Ufficio Postale) e kit di protezione; oppure istallare nel Mamad il dispositivo di pressurizzazione a muro
  • Mezzi di comunicazione per essere aggiornati (Computer, TV, radio a batteria)
  • Luce di emergenza o torcia, e batterie cariche
  • Cibo confezionato ermeticamente, come snack o alimenti in scatola
  • Riserva di bottiglie d’acqua: almeno 4 litri per persona per giorno, moltiplicati per tre giorni
  • Telefono cellulare, caricabatterie e batteria di riserva
  • Una valigetta/zaino di effetti personali in caso di evacuazione da casa per qualche giorno. Ad esempio, portare medicine, denaro e biancheria
  • Copie di documenti importanti (documentazione sanitaria e finanziaria)
  • Estintore efficiente
  • Lista dei numeri telefonici dei servizi di emergenza, famigliari e vicini
  • Oggetti che servono come passatempo: giochi, riviste, libri ecc.
  • Eventuale abbigliamento, candele e accendino, un coltellino svizzero, attrezzatura per bebè o persone con esigenze particolari.
  • Un kit di pronto soccorso
  • Accessori per sigillare (fogli di polietilene di almeno 100 micron e nastro adesivo da almeno 30 micron di spessore e largo mm. 50) in quantità sufficiente per sigillare tutte le fessure della stanza