Retribuzioni Imposte e Contributi

Retribuzioni

Una volta chiara la tua motivazione per una certa attività, aspettati che la retribuzione sia tanto più alta, quanto più rare sono quelle tue competenze su quel dato mercato/città. Viceversa, più semplici e comuni saranno le competenze e le mansioni, minore sarà anche la retribuzione perché la concorrenza è maggiore. Questo è vero tanto per le comuni attività artigianali (stuccatori, idraulici, imbianchini, elettricisti certificati) che per quelle d’ufficio e di assistenza alle persone. Per conoscere a grandi linee i livelli di retribuzione correnti e calcolare quale compenso Lordo/Netto, aspettarti, consulta il sito Alljobs

https://www.alljobs.co.il/User/SalaryCompound/SalarySurvey.aspx

https://www.alljobs.co.il/ArticlePage.aspx?linkword=%E1%F8%E5%E8%E5_%F0%E8%E5

Tieni conto che queste sono stime in base ai dati dichiarati dalle aziende, non dati certificati e tanto meno di legge.

 

Le imposte sul reddito da lavoro per l’Olè

I lavoratori Olim hanno diritto a una riduzione della loro imposta sul reddito in Israele nei tre anni e mezzo successivi alla loro Aliyah.

Nota Bene: dopo questo periodo, ogni Olé pagherà la stessa imposta sul reddito come ogni comune cittadino israeliano

Gli Olim ricevono le seguenti riduzioni (a far conto dal giorno dell’aliyà):

Per i primi 18 mesi – 3 punti di credito aggiuntivi (riduzione di NIS 654 al mese o NIS 7848 all’anno)
Per i successivi 12 mesi – 2 punti di credito aggiuntivi (riduzione di 436 NIS al mese o 5232 all’anno)
Per i successivi 12 mesi – 1 credito aggiuntivo (riduzione di NIS 218 al mese o NIS 2616 all’anno)

Questa prestazione può essere estesa durante lo svolgimento del servizio militare obbligatorio e durante gli studi universitari.

Ulteriori riduzioni sono disponibili per i genitori di bambini piccoli, madri lavoratrici, soldati dimessi e per molti altri motivi.

Per richiedere questi benefici, occorre compilare le sezioni pertinenti del modulo 101 (compilate all’inizio del rapporto di lavoro e all’inizio di ogni anno).

Fasce di imposta sul reddito da reddito (aggiornato 1/1/2016)

REDDITO MENSILE          REDDITO ANNUO            % IMPOSTA MARGINALE

₪ 0 – 5.220                          ₪ 0 – 62.240                                   10%
₪ 5.221 – 8.920                   ₪ 62.241 – 107.040                          14%
₪ 8.921 – 13.860                 ₪ 107.041 – 166.320                         21%
₪ 13.861 – 19.800               ₪ 166.321 – 237.600                         31%
₪ 19.801 – 41.410               ₪ 237.601 – 496.920                         34%

Ogni shekel aggiuntivo       Ogni shekel aggiuntivo                         48%

Fonte: http://www.jewishagency.org/aliyah-benefits/program/

Ma’am (IVA)

Chi ha un’attività imprenditoriale (esek murshe, mentre l’esek patur è esente) è soggetto anche ai versamenti dell’IVA (מא”מ). Si paga il Ma’am al 17% sulle attività fatturabili, liquidandolo bimestralmente. Le dichiarazioni per il Ma’am si possono inoltrare direttamente sul sito del Mas Hacnasà al 15 di ogni mese successivo al bimestre tassato, anche qualora sia a reddito zero: 15 marzo (relativamente al bimestre gennaio e febbraio); 15 maggio (per marzo e aprile); 15 luglio; 15 settembre; 15 novembre; 15 gennaio dell’anno successivo.

Tariffe e importi dei contributi assicurativi

Per i lavoratori dipendenti
Tassi di contributi nazionali e di assicurazione sanitaria per i lavoratori dipendenti residenti in Israele dai 18 anni fino all’età della pensione, in percentuale del reddito (Aggiornato al 1 gennaio 2017)

  Per la quota di reddito che raggiunge il 60% del salario medio – NIS 5.804 – (aliquota ridotta) Per la quota di reddito che supera il 60% del salario medio, fino al livello massimo di reddito per il quale l’assicurazione nazionale e sanitaria contributi devono essere pagati – NIS 43.240 – (tariffa intera)
Datore di lavoro Dipendente

Totale

Datore di lavoro Dipendente

Totale

Contributi per l’Assicurazione Nazionale

% 3.45

% 0.40 % 3.85 % 7.50 % 7.00 % 14.50
Contributi per l’Assicurazione Sanitaria

% 3.10

% 3.10

% 5.00

% 5.00

Totale

% 3.45

% 3.50

% 6.95

% 7.50

% 12.00

% 19.50


Per i lavoratori autonomi
Tassi di contributi nazionali e di assicurazione sanitaria in percentuali di reddito (Aggiornato al 1 gennaio 2017)

  Per la quota di reddito che corrisponde al 60% del salario medio (aliquota ridotta) – NIS 5.804 Per la quota di reddito che supera il 60% del salario medio fino al reddito massimo ammissibile per contributi assicurativi (intero) – NIS 43.240
Contributi per l’Assicurazione Nazionale

% 2.87

% 12.83

Contributi per l’Assicurazione Sanitaria

% 3.10

% 5.00

Totale

% 5.97

% 17.83

 

Tassi di contributi assicurativi per i lavoratori autonomi che hanno raggiunto l’età pensionabile:


• Se si riceve una pensione di vecchiaia, si paga come segue:

1. Sulla parte di reddito fino al 60% della retribuzione media NIS 5.804 – un tasso di contribuzione assicurativa ridotta di 0,1%.
2. Sulla parte di reddito superiore al 60% del salario medio – un tasso di contribuzione assicurativa regolare di% 0,78.

Le tariffe sopra indicate riguardano solo i contributi delle assicurazioni nazionali. I contributi dell’assicurazione sanitaria sono detratti dalla pensione di vecchiaia, che rappresenta un importo di 196 NIS al mese.


Se non si riceve una pensione di vecchiaia, si paga come segue:

1. Sulla parte di reddito fino al 60% della retribuzione media NIS 5.804 – un tasso contributivo ridotto del 5,47%.
2. Sulla parte di reddito superiore al 60% del salario medio – un tasso di contribuzione assicurativa regolare di% 15,62.

Le tariffe sopra indicate riguardano anche i contributi di assicurazione sanitaria.

Fonte: https://www.btl.gov.il/English%20Homepage/Insurance/Ratesandamount/Pages/default.aspx

Queste aliquote non sono assolute perché si devono calcolare le detrazioni in base alla situazione personale. E’ indispensabile pertanto rivolgersi a un Commercialista autorizzato per dare la consulenza ed effettuare i calcoli per presentare le dichiarazioni periodiche.